Italia +39 338 2838228 - Grecia +30 694 8222463 (maggio-ottobre) info@pennebianche.com

Amorgos, l’isola mistica delle Piccole Cicladi

L’isola del “Profondo Blu”, Amorgos, è la più grande delle Piccole Cicladi, fonte di ispirazione per molti artisti e la più orientale dell’arcipelago.
La crociera a vela alle Piccole Cicladi, già descritta nelle pagine di questo fantastico diario di bordo, ci porta a visitare un’isola davvero speciale, indimenticabile.

Penne Bianche dà il benvenuto a bordo ai suoi ospiti !

Le tradizioni e l’ospitalità della gente, solo 2000 abitanti, la natura mozzafiato e intatta delle montagne, un mare blu e profondo, i tramonti rosso fuoco, le spiagge piccole ma accoglienti, i bellissimi villaggi incontaminati, le numerose chiese con il celebrato Monastero di Hozoviotissa; rendono quest’isola davvero molto affascinante per una vacanza in barca a vela, specialmente nel periodo di bassa stagione quando si può assaporare più intensamente l’atmosfera fatata.

Dopo un paio di giorni visitando altre isolette nella crociera a vela alle Piccole Cicladi, arriviamo ad Amorgos. La navigazione da Koufunisi è sempre veloce e piacevole, una quindicina di miglia al traverso e arriviamo alla grande baia di Katapola, porto principale dell’isola. A bordo di Penne Bianche gli ospiti si divertono al timone!

La pittoresca Katapola ci accoglie nella sua baia tranquilla e ben riparata dai venti, ci ancoriamo subito a pochi metri da una chiesetta bianca e azzurra in riva al mare. Un tuffo prima di pranzo è d’obbligo mentre la vostra skipper prepara uno spuntino. Questa baia ha una grande storia, è circondata da tre distinti abitati dove si trovano i negozi e i ristoranti Katapola, Xilokeratidi e Rachidi.
Sulla collina sovrastante Katapola si trovano i ruderi dell’antica città di Minoa, di grande interesse archeologico e più in là il bel sito di Lefkes e l’area della vecchia diga.
Il paesaggio è adornato dalle casette di architettura tipica cicladica, dagli uliveti che si addentrano nella valle e dai giardini coltivati ad ortaggi.
Il calendario di crociere a vela 2018 prevede alcune crociere in questa zona.

Organizziamo di scendere a terra per la visita alla Chora e al famoso monastero di Panaghia Hozoviotissa (Madonna). Per Amorgos è un monumento di importanza storica e religiosa. Ricco di cimeli importanti è fatto di un’architettura straordinaria, così com’è costruito dentro la roccia a 250 metri a picco sul mare. Bisogna salire circa 300 scalini per poter ammirare da vicino quest’opera grandiosa della fede ed anche i più pigri che solitamente non amano fare gite a terra ritornano a bordo sempre entusiasti. Un’escursione imperdibile! I monaci ci guidano per una visita all’interno del monastero mostrando le sue bellezze e offrendo dolcetti e liquorini locale.
Da qui la vista sul mare sottostante è spettacolare, un luogo di grande pace.

Proseguiamo l’escursione con la visita alla Chora, poco lontana. Ogni isola delle Cicladi ha la sua Chora, il vecchio paese tradizionale, di solito nascosto fra le montagne per proteggersi un tempo dagli invasori. Questa a mio parere è la più bella, pacata l’impronta turistica, posizionata davvero in alto fra le montagne, tutta rigorosamente bianca con bouganville dai colori sgargianti e piazzette incantevoli.

Ha un’architettura che è una combinazione di pure stile cicladico arricchito con elementi del suo passato storico. Una passeggiata nei vicoli stretti, ricoperti di ciottoli vi affascinerà. Ci sono le case nobili, a due piani, la collina con i mulini a vento che guardano l’Egeo, le piccole piazze che ti colgono di sorpresa. Ci sono decine di chiesine bianche, come la chiesa di Tutti Santi, la cattedrale Vlissani, San Nicola, la storica chiesa di Cristo “Fotodotis”. Tutti i vicoli portano a la “Losa” (Loggia) nel centro del paese sovrastata dal Kastro (Castello) costruito sopra una gigantesca roccia.

Continuiamo il giorno successivo la nostra crociera in barca a vela costeggiando l’isola verso nord. Penne Bianche, è uno scafo dalle linee armoniose ed eleganti, interamente con ponte in teak, flush deck, veloce ma di grande stabilità ed offre il massimo comfort agli amanti del mare e della vacanza in barca a vela in Grecia.

Dopo poche miglia decidiamo di ancorarci per una tappa all’isolotto di Nikuria, spiaggia e baia immersa nella tranquillità. Trascorriamo qui la notte immersi nel silenzio, luogo ideale per studiare e godersi il cielo stellato! Cena a bordo con piatti mediterranei, la cucina è il fiore all’occhiello di questa vacanza in barca a vela.

Qualche miglia ancora più a nord troviamo Aegiali, nella parte più a nord dell’isola.
Naviga a bordo di Penne Bianche dove la cucina è uno degli aspetti più intriganti di questa crociera da sogno! La sua baia con le molte spiagge di sabbia è incantevole. Sui fianchi delle montagne circostanti sono arrampicati tre paesini tradizionali: Lagada, Tholaria e Potamos. Ormos è il porto di Aegiali, accogliente e pittoresco. Trovando disponibilità di ormeggio decidiamo di dedicare la giornata successiva ad un’altra escursione fantastica sulla cima più alta dell’isola, Kraukellos, 800 metri sul livello del mare.

Camminare sui numerosi sentieri e mulattiere di Amorgos è un’esperienza unica. L’equipaggio esperto e premuroso è felice di accompagnare i suoi ospiti alla scoperta di questi luoghi magnifici. La vista del paesaggio delle montagne e delle colline che cambia ad ogni istante, il panorama del mare, il profumo delle erbe e dei fiori, rigenerano l’anima.
Una vacanza in barca a vela ti avvicina alla natura!

Questa escursione ne è assolutamente la prova. Si parte da Lagada che domina la valle di Aegiali. Nelle sue vicinanze sul crinale della montagna ci sono i vecchi mulini, la chiesa fortificata della Santa Trinità e l’antico paesino di Stroumbos.
Seguendo la vecchia mulattiera, uno stretto sentiero a picco sul mare, arriviamo in una zona montagnosa protetta facente parte di NATURA 2000. Lì c’è il monastero Bizantino di San Giovanni Teologo e ancor più a nord quasi sulla cima dell’isola, la piccola chiesetta della Santa Croce, Stavros. Da qui si gode una vista stupenda sul mare blu.

I sentieri fino agli anni ottanta rappresentavano l’unica via di comunicazione fra i vari paesi di Amorgos. Oggigiorno sette principali sentieri dell’isola sono stati cartografati e una guida dedicata vi è stata pubblicata. Uno più bello dell’altro, ideali per chi ama camminare, consigliati naturalmente in bassa stagione quando le temperature sono più dolci. Su questi sentieri sono proposti alcuni percorsi a carattere turistico culturale con l’obiettivo di far visitare monumenti di interesse storico, insediamenti tradizionali e zone di grande bellezza naturale.
Inoltre sono stati creati campi di arrampicata su roccia per gli appassionati di questa disciplina con varie vie sulle falesie nei pressi del villaggio di Lagada.

Il “profondo blu” di Amorgos che ha ispirato il regista francese Luc Besson (qui ha girato le scene delle immersioni dell’omonimo film), nasconde dentro di se un mondo segreto immerso nei colori e in un silenzio magico. Nel cuore del Mar Egeo il fondo marino si distingue per la sua biodiversità, flora fauna, con morfologie che si alternano fra sterminati prati di posidonie, fondi di sabbia o rocce con profondi baratri e grotte marine.
Un equipaggiato centro sub offre a principianti ed esperti subacquei l’opportunità di immergersi nelle sue acque.

La nostra crociera a vela alle Piccole Cicladi vi aspetta, luoghi incredibili da non perdere vi aspettano per una fuga di pace e tranquillità nell’infinito blu del Mar Egeo.

 

Gallery

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi