Italia +39 338 2838228 - Grecia +30 694 8222463 (maggio-ottobre) info@pennebianche.com

Crociera a Folegandros

Folegandros é un gioiello delle isole Cicladi divenuto da poco destinazione un po’ chic d’estate, soprattutto per le crociere in barca a vela. Quest’isola rocciosa è situata poco a est di Sikinos ed impressiona per la selvaggia bellezza del suo paesaggio ove si alternano ripide scogliere a piccole spiagge sabbiose. Le alture di cui l’isola è formata, sono riarse dal sole e dalla salsedine, spazzate dal meltemi, terrazzate da generazioni di contadini pazienti e innervate di mulattiere. Sono una meta ideale per il trekking soprattutto se si vuole raggiungere le insenature più belle, dove lungo il cammino si è immersi nel profumo di erbe mediterranee.

La vista più stupefacente della crociera a Folegandros si palesa quando si intravede dal mare la Chora, capoluogo dell’isola,  arroccata su un altopiano roccioso a 300 metri di quota e lontano dal porto. La cittadina è considerata fra le più seducenti e romantiche delle Cicladi. Si raccoglie intorno a tre piazzette che sfilano una di seguito all’altra che si allungano e intrecciano fra di loro. Si resta incantati dai ritmi tranquilli dei suoi abitanti, 600 in tutto. Di giorno la vita scorre lenta tra le case basse e bianchissime con gli anziani intenti a chiacchierare all’ombra degli alberi o a giocare a carte. Al tramonto inizia ad animarsi di gente ma solo con picchi ad agosto e così tutti in taverna, a passeggio o nei bar-pub a sorseggiare un aperitivo. Nella Chora la parte più preziosa è il Kastro, il quartiere medievale fortificato utilizzato per difendersi dai pirati,  al quale si accede da due porte: Loggia e Paraporti. Edificato nel 1210 dai Veneziani si è mantenuto intatto nel tempo con le candide case ravvivate da infissi blu e fiori multicolori che si susseguono nelle strette viuzze.

Ogni sera, la porticina del castello, la “loggia” veniva chiusa fino all’alba per  proteggere gli abitanti dalle incursioni dei pirati. Il panorama dal versante ripido del castello, ossia dalla piazza di Pounda, è davvero mozzafiato, le case bianche sono costruite sul filo della scogliera attorno all’antico kastro. Tali case,solitamente a due piani, presenta una scala esterna in pietra che porta al balcone con la ringhiera in legno, strette l’una con l’altra, rappresentano il muro esterno del castello costruito nel XIII secolo.

Durante la crociera a Folegandros l’itinerario viene programmato sulla base delle vostre esigenze e dei vostri interessi. Volendo è possibile effettuare una sosta più lunga del solito per effettuare delle escursioni a piedi, visto che l’isola dispone di una fitta rete di sentieri ben curati, che attraversano distese di muretti a secco e di terrazzamenti per arrivare a chiesette, vecchi mulini e “themonies” abbandonati (vecchie case rustiche in pietra) e gole. In tutto il percorso lo sguardo si può estendere sulle ripide falesie dell’isola e sull’azzurro dell’Egeo.

Dall’alto di una montagna il borgo è sorvegliato dalla chiesa della Panagia che si raggiunge con una ripida stradina a zig zag, anche se la salita è impegnativa, una volta arrivati in cima il panorama è impagabile, specie se al tramonto. La vita dell’isola si concentra in 4 piazzette che si aprono una sull’altra bordate dalle facciate delle chiese, delle cappelle e dalle taverne con i tavoli all’aperto. Per fare un salto nella Folegandros di una volta basta fare una lunga passeggiata a piedi lungo la dorsale dell’isola, sulla strada che porta al borgo agricolo di Ana Maria, qui si possono trovare case rurali sparse per l’altopiano. Questo è il luogo migliore per ammirarea un tramonto spettacolare con vista mare, secondo la skipper.

La “strataki” è una stradina imbiancata a calce che serpeggia sul crinale della ripida rupe e sulla quale è costruita la Chora. Su tale strada si può  ammirare il monastero della Madonna con la maestosa e  bianchissima chiesa della Dormizione della Madre di Dio, una basilica a più trulli del XIX secolo con l’alto campanile.

Folegandros alla fine è un isolotto di rocce carsiche e dirupate, di anfratti rocciosi e baie di sabbia. La crociera a Folegandros è una scelta al di fuori delle rotte tradizionali, per i viaggiatori che amano la quiete, pronti alle piccole scoperte attraverso passeggiate solitarie, ma alla fine vengono ripagati con scenari di naturale bellezza. Meta chic dell’Egeo e un po’ più snob della media ma unica nei paesaggi, ecco perchè meta della crociera alle Cicladi. Godersi il mare in un luogo appartato, non è cosa impossibile. La spiaggia è una spettacolare lingua di sassolini e ciottoli bianchi, dove poter fare bagni fantastici in un’acqua color turchese intenso. Esistono baie senza nome, poco conosciute e raggiungibili solo via mare e da persone che conoscono bene la zona, come la nostra skipper. Queste baie aspettano solo di essere il vostro approdo esclusivo dopo una nuotata.

Ricapitolando, la crociera a Folegandros è bella, veramente bella. Occorre girare l’isola con calma per salire alla Chora dominata dal monastero della Panagia, raggiungibile con una lunga stradina lastricata a calce a zig zag. Lungo la costa non mancano grotte e spiagge. L’isola ha una strada che la percorre in tutta la sua lunghezza proprio sul crinale per cui vale la pena noleggiare un motorino per godere di questo imponente balcone naturale.

Vuoi saperne di più sulle crociere?

Richiedi subito maggiori informazioni.

Contattaci!

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Whatsapp Chat

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi