Italia +39 338 2838228 - Grecia +30 694 8222463 (maggio-ottobre) info@pennebianche.com

Crociera in barca a vela nel mitico Peloponneso

Una crociera a vela per una destinazione mitica, il Peloponneso è un pianeta pieno di segreti affascinanti, terra di miti e leggende, un luogo con paesaggi molto vari che rendono una crociera a vela a bordo di Penne Bianche un’esperienza davvero affascinante. Montagne grandiose, boschi misteriosi e cime innevate, fiumi ricchi di miti e leggende, laghetti in paesaggi incantevoli, splendide spiagge di sabbia e acque cristalline, promontori e scogliere di bei colori, isolotti e isole deserte piene di segreti.
La storia e la cultura del Peloponneso costituiscono un patrimonio che il viaggiatore scoprirà attraverso i tanti monumenti ben conservati di tutti i periodi storici.

La crociera proposta in questa area del sud Peloponneso è solitamente a giugno /settembre quando le temperature sono dolci e senza affollamento. L’imbarco e lo sbarco può essere fatto a Kalamata o a Kythira o provenendo dalle isole Ionie a Zacinto. Provendo invece da est l’imbarco è a Milos alle Cicladi come proposto per la stagione crociere a vela 2018. Una crociera quindicinale è davvero consigliata per poter apprezzare e conoscere questi splendidi luoghi.

Milos ha un aeroporto ed è quindi collegata molto bene con Atene oltre che come sempre con aliscafi e traghetti molto frequenti.
60 miglia dividono Milos dal Peloponneso e questa piacevole navigazione a bordo di Penne Bianche che facciamo salpando all’alba con vento al traverso è davvero invitante. Una giornata che dedichiamo totalmente al mare senza vedere costa, un piccolo approccio di navigazione d’altura, un’emozione nuova per chi non lo ha mai provato. Gli appassionati di vela possono cimentarsi al timone o anche alla pesca alla traina, in questo tratto di mare la pesca è sempre generosa.

Atterriamo a Monemvasia: un isolotto di roccia, unito da una lingua di strada alla terraferma. Incredibile antica cittadina bizantina, bellissima da vedere arrivando dal mare con la barca.
Dal suo nome “Mono mia mpassia” significa appunto una sola entrata, una sola porta come entrata che apre alla cittadina sulla roccia. Qui il tempo sembra essersi fermato al Medioevo. Castelli, mura, antichi palazzi, piccole case, stradine strette lastricate di pietra, chiese, scalinate. Un fascino del passato che ci suggestiona. Fu un’importante porto commerciale dove le larghe galee medievali imbarcavano il famoso malvasia.
Ci ospita un piccolo porticciolo dove vivono alcune tartarughe che salutiamo, la cittadina moderna con le sue taverne e negozietti ci da il benvenuta in questa splendida terra del Peloponneso.

 

 

Una delle prime tappe doppiato Capo Malea è la Spiaggia di Elafonissos, la più bella sicuramente della regione della Laconia, davvero caraibica, un sogno emerso dai Mari del Sud. Nuoto, pesca, sole e dune di sabbia tutto intorno. Questa sera la vs. skipper prepara tagliatelle fatte a mano con un sughetto pomodori e calamari.

Con due settimane a disposizione e il meteo favorevole non possiamo evitare una tappa di un paio di giorni alla bella solitaria, una decina di miglia più a sud. Sull’orizzonte si stende Kythira, l’isola di Eros, il luogo dei leggendari natali di Afrodite. Attraente luogo da visitare, due ancoraggi disponibili per visitare l’isola: templi antichi, chiese bizantine e monasteri, castelli veneziani, grotte e laghetti in miniatura, spiagge di sassolini ma anche di sabbia finissima. Ci ancoriamo a sud a Kapsali, la Chora col castello sovrasta la baia, piccoli cafè e taverne sul mare abbracciano la banchina e la spiaggia, si respira genuinità e pace. Noleggiamo un’auto per un’ escursione sull’isola. L’equipaggio a bordo di Penne Bianche, è sempre disponibile a fare da guida nelle escursioni a terra alla scoperta dei luoghi più interessanti.

Riprendiamo la navigazione verso nord e ancoriamo a Porto Kajo, una baia davvero chiusa e protetta. La Laconia offre moltissimo con la regione del Mani, la penisola di mezzo, un’atmosfera davvero unica. Una terra arida, rocce, muri di pietra, fichi d’India. La gente di questa regione è molto orgogliosa e coraggiosa, le loro prodezze sono leggendarie. Sulle sponde del mare spuntano qua e là piccoli centri abitati, in alto paesini montuosi. Le torri del Mani sono famose, fatte interamente di pietra da anime intrepide, tesori della tradizione. Una torre dopo l’altra, case di pietra ma anche cortili fioriti, viottoli e chiese bizantine, castelli. Più ci si addentra in questa regione più si resta sorpresi e rapiti. All’interno si può infatti visitare la pittoresca cittadina medievale di Mystras godendo della piacevole freschezza dei pendii del monte Taigeto.

 

Gerolimena è anche un’ospitale approdo molto caratteristico dove passare una notte in un’atmosfera d’altri tempi. I paesini da visitare sulle colline circostanti incoronate di torri sono davvero incredibili.

Non mancano le grotte, facilmente visitabili. Ci ancoriamo proprio di fronte all’entrata. Una gita è d’obbligo. Le grotte di Diros con il loro fascino misterioso non lasciano nessuno indifferente. La visita con le piccole barche che scivolano sull’acqua bassissima è un’esperienza mitica. Stalattiti e stalagmiti creano forme che sembrano abbracciarsi. Un dedalo di canali si innoltrano nella montagna per chilometri !!

Continuiamo la navigazione verso ovest, verso la regione della Messenia, clima meraviglioso in ogni stagione, suolo fertile, immensi uliveti, numerose sorgenti, montagne verdeggianti ma anche spiagge mitiche !! L’olio di Messenia è considerato uno dei migliori, di grande qualità.

La Messenia vanta alcune fra le spiagge più belle della Grecia. La più famosa è quella di Voidokilia, veramente spettacolare vicino a Pylos, simpatico porticciolo greco e bella cittadina costruita ad anfiteatro sulla collina, estremità meridionale del golfo di Navarino dove ebbe luogo la storica battaglia navale. Case a due piani, bianchissime con vasi di fiori. La piazza centrale con i cafè e le pasticcerie è coperta da immensi platani secolari. A poca distanza troviamo la fortezza turco-veneta Neokastro a forma pentagonale. Da distinguere da Paleokastro (vecchio castello), quella antica che si trova invece dall’altro lato del golfo, sovrastante la splendida baia di Volidokilia. C’è un sentiero che ci conduce in alto per godere la splendida vista sulla baia. Accanto alla famosa spiaggia la laguna di Yalova, un habitat naturale incredibile, rifugio di tranquillità. Ancorarsi a pochi metri dalla riva ti fa sentire davvero in una altro mondo fatto di natura e semplicità.

Un altro ancoraggio è al castello di Methoni a sud di Pylos, uno dei fortini più importanti situato sull’ estrema punta ovest del Peloponneso, punto cospicuo per la navigazione. Per entrare nella fortezza si attraversa un massiccio ponte. Impressionanti sono le antiche mura, imponenti i bastioni e le porte monumentali. Ancoraggio nel verde all’isoletta di Sapienza, altro habitat ricco, fitto di vegetazione e belle spiagge.

Proseguiamo la navigazione verso Kalamata, passato il tradizionale villaggio di pescatori di Finikounda si veleggia sotto il castello di Koroni. L’atmosfera medievale è impressa sulle vecchie case signorili, sulle stradine, sulle chiese e sul castello.

Ormeggiamo a Kalamata come termine crociera. E’ una cittadina affascinante con la sua zona vecchia ricca di chiese e il suo castello che domina la città.

Una crociera imperdibile alla scoperta di luoghi diversi e bellissimi, fra natura e storia in un mare davvero blu. Tutte incredibilmente interessanti e varie le crociere a vela in Grecia proposte dal vs. skipper !!

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi