Italia +39 338 2838228 - Grecia +30 694 8222463 (maggio-ottobre) info@pennebianche.com

Invitante crociera a vela 10 giorni dal 21 aprile al 1 maggio 2018 Istria e isole del Quarnero

L’Adriatico con la sua fitta trama di isole protette, sparse da nord a sud, offre baie perfettamente riparate, luoghi ideali per la crociera a vela. In primavera con i primi caldi, la navigazione è un vero piacere, le distanze fra un ancoraggio e l’altro sono minime, si ha così la libertà di scegliere fra tanti ancoraggi in baie riparate o marina super attrezzati.

Scopri prezzi e disponibilità

Ecco l’itinerario di questa fantastica crociera a vela in Croazia per assaporare i primi caldi sfruttando i ponti festivi

1° giorno

 Imbarco a Grado e visita all’accogliente cittadina e al suo centro storico in stile veneziano, pronti per una crociera all’insegna di vela e relax.

2°  giorno

Salpiamo dopo colazione,  prima tappa (15 miglia) in Istria è Umago per le formalità di entrata nel paese. A bordo di Penne Bianche è un vero piacere navigare sospinti da una leggera brezza. Proseguiamo per Rovigno, la più spettacolare delle antiche cittadine veneziane dell’Istria. Visibile da grande distanza il campanile della settecentesca Chiesa di St. Euphemia e la città vecchia. Cena a bordo per degustare la cucina di Penne Bianche

3° giorno

Partiamo in mattinata in direzione sud e incontriamo (10 miglia) le isole Brioni, ora parco naturale. Gironzolando per l’isola si ha modo di visitare ampi prati con piante esotiche, foreste di lecci, vecchie residenze estive, un’oasi di pace. L’equipaggio è sempre felice di accompagnare i suoi ospiti nelle escursioni a terra.

Procediamo quindi verso sud per ancorare per la notte nella tranquilla baia di Soline immersa nel verde e nella pace. Cena a bordo con piatti mediterranei.

4° giorno

Si salpa verso sud, in direzione del Quarnero, dopo aver oltrepassato il magnifico e immenso faro Porer sul suo micro isolotto, punta meridionale dell’Istria. La skipper organizza gli itinerari in funzione delle condizioni meteo e del benessere dei suoi ospiti proponendo le mete più interessanti. Raggiungiamo Cherso, col suo porticciolo molto protetto, (20 miglia). Visita della bella cittadina, palazzi dall’architettura rinascimentale, la cattedrale, il museo oppure escursione ai villaggi sulle colline adiacenti per godersi il panorama e gustare il prelibato agnello chersino.. Cena a terra. 

Resized DSCN5667

5° giorno

Con bel tempo il golfo di Valun merita una vista, ci sono splendide spiagge davanti le quali gettare l’ancora prima di fare scalo a Valun. Il porticciolo ha conservato la sua intimità, c’è posto solo per un paio di barche !!

Costeggiamo l’isola verso sud, a bordo di Penne Bianche splendida veleggiata attraversando il canale di Osor con la sua omonima cittadina che si affaccia sia su Cherso che Lussino e ci dirigiamo verso nord est ad Arbe, (35 miglia), l’isola più fertile e verde della zona. La cittadina coi suoi 4 campanili può essere paragonata a Hvar e Korcula per il proprio patrimonio rinascimentale. Cena a bordo, la cucina è il fiore all’occhiello di questa vacanza in barca a vela.

Resized P6034584

6° giorno

Pago è la nostra prossima meta, (20 miglia), veleggiamo per una tappa verso il marina di Simuni da dove poi andremo a visitare l’interessante Pago, capitale e cittadina più importante dell’isola che conserva ancora la sua struttura originaria. La città dei merletti, del celebre formaggio, del sale va assolutamente visitata. Cena a terra. Gli ospiti sono ormai affiatati, la vita di bordo crea una sintonia speciale !!

7° giorno

Inizia la rotta di rientro verso Lussino, (20 miglia), navigando nello stretto passaggio fra l’isolotto di Ilovik e quello di St. Peter.

Lussin Grande è una piccola cittadina che raggiungiamo dopo aver navigato 3 miglia nel suo lungo porto. Nel 18° e 19° secolo è stata uno dei più grandi e importanti centri marittimi dell’Adriatico, palazzi residenziali su entrambi i lati del porto, un bel lungomare alla cui fine troviamo una pittoresca piazza. Cena in pozzetto preparata dalla vostra skipper con specialità di pesce.

Aragoste

8° giorno

Dirigiamo quindi verso nord attraversando nuovamente il Quarnero, (30 miglia), A bordo di Penne Bianche si veleggia alla grande.. ormeggiamo al marina di Pola, in centro città, vicinissimi a uno degli anfiteatri meglio preservati al mondo. Cena a terra

9° giorno

L’ultimo giorno di navigazione in Istria è dedicato a Parenzo, (25 miglia), che merita una sosta per il suo aspetto medievale ancora intatto e per alcune attrattive dal punto di vista artistico come la splendida basilica Eufrasiana. Cena a terra.

Tagliatelle fatte a mano

Tagliatelle fatte a mano

 

10° giorno

Veleggiamo verso Grado, (25 miglia), dopo aver fatto le pratiche di uscita dalla Croazia.  Sbarco, saluti e un arrivederci alla prossima crociera a vela a bordo di Penne Bianche. Il calendario crociere a vela 2018 è molto molto invitante !!

Non perdere l’occasione di questa invitante crociera in barca a vela in Croazia, chiama subito Penne Bianche.

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi